› Le Intolleranze Alimentari

Dr. Luigi Di Vaia


La prima digestione avviene in bocca, masticando bene il cibo si attivano alcuni enzimi della saliva che facilitano il seguito del lungo processo digestivo. Chi mangia in fretta, divorando il cibo, ingoia aria e rallenta il processo digestivo perché salta una tappa fondamentale della digestione. Se sei incollerito, nervoso, agitato ti consiglio di calmarti prima di mangiare, perché il cibo viene digerito nella nostra parte più intima che tocca la sfera emotiva, inconscia e profonda della personalità, guardare il telegiornale a tavola mentre si mangia è una cattiva  abitudine perché la mente associa una notizia cattiva ad un cibo. A lungo andare questa abitudine porta a degli aumenti di stress e molte più Intolleranze Alimentari. Mangia lentamente e semmai guarda un film rilassante mentre stai a tavola, possibilmente negli orari canonici.

A differenza di quanto normalmente si possa credere, studi sull’alimentazione hanno dimostrato che mangiare troppo fa invecchiare prima, in alcune specie addirittura mangiare la metà fa vivere il doppio. Sull’alimentazione purtroppo molti schemi e luoghi comuni devono cadere, questo deve essere un esercizio di informazione continua e aggiornata. Per ogni dubbio e insicurezza rivolgiti sempre al tuo medico di fiducia, con la tua salute non improvvisare mai.

Secondo un recente studio svedese le fritture, i cibi grassosi e conservati contengono alte quantità di acrilamide, una sostanza che provoca cancro e danneggia il nostro DNA. In molte sostanze come le patatine fritte è stato trovato addirittura di 83 volte superiore  rispetto alla dose consentita dalla      Organizzazione Mondiale della Sanità. Per debellarla bisogna introdurre cibi ricchi in vitamine e bere molta acqua naturale e pura.

Molti studi ritengono che la carne sia dannosa per la presenza di molte tossine di origine animale, tossine che vengono liberate nel momento della uccisione e dalle agonie dell’animale al macello. Inoltre gli animali da allevamento sono alimentati a volte in modo innaturale, storditi per lunghi periodi da psicofarmaci e da antibiotici . Il test Bioenergetico dei Virus e Batteri ha fatto riscontrare che molte intossicazioni miasmatiche sono dovute proprio allo sconsiderato uso eccessivo di carne suina e di manzo. La carne è quell’alimento che meglionasconde batteri e tossine.

Il luogo comune secondo cui “la carne fa buon sangue” è da sfatare. Le proteine e il ferro di origine animale possono essere sostituiti da quelli di origine vegetale molto più salutari e ricchi in minerali e vitamine, ad esempio frutta secca, legumi e verdure.

Olio di germe di grano e di girasole sono gli olii a maggior contenuto di vit. E, che aiuta la parete intestinale e mantiene giovane la pelle. Invece le fritture, a causa delle alte temperatureraggiunte dagli olii,  aumentano il rischio tumorale.

I carboidrati sono lunghe catene  di zuccheri importantissimi per la nostra alimentazione, ma vanno assunti con moderazione. Bisogna saperli masticare lentamente in bocca perché la saliva permette la prima importantissima digestione, non associarli troppo a muffe come i lieviti che assieme danno origine ad un terreno fertile per la candida intestinale. Questa alterazione può essere rilevata attraverso il thema 06 della disbiosi intestinale che va associato sempre al test dell’ intolleranza alimentare.

E’ stato dimostrato che chi mangia troppo invecchia prima, ma è anche vero che chi mangia bene vive più a lungo. Dunque è importante saper mangiare nella giusta Quantità e quella corretta Qualità di cibo che aiuta a disintossicarsi e a combattere i radicali liberi.

Mangiare bene, nelle giuste porzioni e senza fretta  rende immuni da molte patologie.

Tieni ogni giorno un diario di comportamento alimentare e scopri quante volte a settimana hai mangiato per fame e quante hai mangiato solo per sfogare un bisogno o un'abitudine.

Il latte e i suoi derivati sono quelli che rendono più fragile il nostro sistema immunitario nei confronti di agenti esterni e contribuiscono allo sviluppo delle intolleranze alimentari . Siamo gli unici animali a bere latte dopo lo svezzamento per anni e questo sfasa il pH del nostro sistema, che dovrebbe essere  - quello sanguigno - sempre entro i 7.1.   Non è vero che il latte protegge dall’osteoporosi ed è stato dimostrato da molti studi e da autori che osservano le donne indiane che non bevono latte, queste non si ammalano di osteoporosi. Il segreto di una buona salute sta nel non assumere troppi cibi acidificanti che alterano il terreno funzionale e bloccano il nostro metabolismo. Nel nostro test di Intolleranze Alimentari i cibi alcalinizzanti, che contrastano questa acidità dei tessuti, sono segnalati con un cancelletto #. Preferire più i cibi con il cancelletto significa regolare al meglio il proprio metabolismo.

Mangiare cibi non salati,  senza conservanti e additivi aiuta a prevenire molte malattie. Ridurre i latticini aiuta a prevenire disturbi gastroenterici e coliti. Si consiglia il Thema 06 della Disbiosi intestinale per assicurarsi che non vi siano predisposizioni a escherichia coli soprattutto se si risulta intollerante a latte  e lattosio in genere. 

I Nervini sono grossi eccitanti del sistema nervoso. A lungo andare provocano danni alla memoria, ai muscoli e problemi di ansia e depressione. Recenti studi hanno confermato che la combinazione di nervini e fumo aumenta le probabilità di esposizione a malattie cardiovascolari. Ad ogni modo è bene assumere caffè di cereali o di orzo, e due tè verde e bancha al giorno.

Nella nostra esperienza abbiamo riscontrato che chi sviluppa molte intolleranze alimentari al pesce in genere  ha delle amalgame e piombature dentali a base di mercurio. I pesci del nostro mare sono ormai intossicati molto da mercuri inquinanti i fondali marini, che puntualmente ci ritornano sulla nostra tavola sottoforma di alimento. Chi ha più di 2 amalgame dentali piombate e risulta avere almeno 4 tipi di intolleranze al pesce ha una buona probabilità di essere intossicato da metalli pesanti. Tali metalli tossici vengono rivelati con il Thema 02 del Mineralogramma e un buon programma di depurazione a base di alimentazione biologica, vitamine e oligoelementi e tisane depurative fanno sì che molti sintomi che bloccano il sistema metabolico scompaiano. I metalli pesanti bloccano le funzionalità del sistema Metabolico cellulare. Il pesce contiene omega 3 ed abbinato ai vegetali combatte aterosclerosi, colesterolo e patologie cardiovascolari.

L’80% dei nitrati che ingeriamo provengono dalle verdure a foglia che a loro volta li assorbono dai fertilizzanti. Nell’organismo si trasformano in nitrosammine. I nitrati sono contenuti anche nell’acqua ma la verdura avendo grosse capacità antiossidanti inibisce molto le tossine di nitrati mentre l’acqua non può. Ecco perché si consiglia sempre un programma antiossidante a base di molte verdure e acqua depurata o imbottigliata; ma solo quelle acque consigliate dal test delle intolleranze alle acque. 

Secondo alcuni studi noi siamo più erbivori e fruttariani che carnivori, i nostri avi abitavano sugli alberi e si nutrivano di sola frutta.  I cereali sarebbero capaci di digerirli bene solo gli uccelli e le verdure solo alcuni mammiferi come le mucche. Noi riusciamo a digerire appieno la frutta. Per mangiare i cereali (che sono delle graminacee) dobbiamo molarli e tostarli rendendoli digeribili togliendogli tutto il corredo vitaminico. La frutta, invece, possiamo mangiarla  intera.

Ascolta sempre il tuo vero istinto biologico e renditi conto verso quale gruppo di cibo sei più portato: frutta, cereali, vegetali, latticini, pesce, carne, o altro?

Secondo alcuni studi il tumore all’esofago si combatte a tavola con centrifugati di agrumi. Infatti le arance contengono esperedina, sostanza in grado di ridurre la moltiplicazione delle cellule tumorali.  E’ bene nutrirsi di molti centrifugati di frutta (lontano dai pasti) perché sono quelli che contengono la maggiore quantità di vitamine. Se si è molto intolleranti probabilmente vi sono dei disturbi anche latenti al sistema digestivo. Si conoscono tutti i benefici terapeutici e nutritivi della frutta come i pompelmi, i kiwi, le arance, le mele, e molti altri, ma questi centrifugati e marmellate non devono essere mescolati con zuccheri altrimenti si rovina il loro potere altamente terapeutico. La frutta già contiene un suo zucchero (il fruttosio) che la rende dolce. E’ importante usare frutta di stagione matura e di coltivazione biologica perché la frutta è un alimento delicato e non va trattato con conservanti.

Bere solo centrifugati e succhi di frutta senza zucchero aggiunto né additivi.

Una macedonia assoluta  con un po’ di limone può anche sostituire un pasto e associata ad una insalata mista depura l’organismo.

 

 

DAPHNE LAB
Tel. 0815063596 Cell. 3398620993
Posta elettronica:
info@daphnelab.com

Intolleranze Alimentari 



Intolleranze Alimentari


Test delle intolleranze




Daphne Lab srl
Laboratori conformi
ISO 9001
BioTest con ripetibilità
del 94%






Intolleranze Alimentari


Celiachia












Intolleranze Alimentari


















Intolleranze Alimentari


















Intolleranze Alimentari
Chirurgia estetica

















Intolleranze Alimentari